Exchange 2016

Il supporto esteso per Exchange 2007, subentrato al supporto ‘Mainstream’ nel 2012, scadrà definitivamente il 10 aprile 2017.

Pertanto, viene raccomandato di passare alla versione Exchange Online, poiché la fine del supporto Extended per Exchange 2007 non permetterà più di accedere a:

  • Aggiornamenti della sicurezza o aggiornamenti rapidi non relativi alla sicurezza

  • Opzioni di supporto assistito gratuito o a pagamento

  • Risorse per lo sviluppo di prodotti Microsoft

  • Aggiornamenti del contenuto online (articoli della Knowledge Base, ecc.)


5 buoni motivi per migrare a Exchange Online


Scegliere Exchange 2016 Online, nonché la migrazione a Office 365, è sicuramente la soluzione migliore. Eccone 5 buoni motivi:

  • Il risparmio in spese di manutenzione, energia e personale è assicurato

  • Gli aggiornamenti di sicurezza e di risoluzione degli errori sono gratuiti e gestiti interamente da Microsoft

  • Il supporto da parte di Microsoft è garantito al 100%, e può essere gratuito o a pagamento a seconda dell’entità del problema riscontrato

  • Con la licenza Enterprise 3 di Office 365, oltre ad avere una cassetta postale su Exchange Online, hai anche a disposizione il pacchetto completo dei programmi Office 2016

  • E’ possibile usufruire di nuove funzionalità come l’Advanced Threat Protection e l’Inplace Hold, mirate alla massima sicurezza e alla salvaguardia delle e-mail


Con Exchange Online sono state implementate infatti tante nuove funzionalità che ti permettono di proteggere le cassette postali da minacce avanzate, proteggere l'ambiente da allegati non sicuri e da eventuali interazioni degli utenti a collegamenti dannosi.

Il tutto ricevendo report completi e tenendo traccia dei collegamenti nei messaggi tramite una funzionale interfaccia user oriented. Scopri di più sulla sicurezza con Exchange 2016 Online.

Non ti resta quindi che migrare alla versione online di Exchange. La procedura di migrazione è semplice e intuitiva.

Puoi direttamente utilizzare gli strumenti offerti da Microsoft oppure CodeTwo Office 365 Migration, un potente strumento sviluppato appositamente per questo processo.

Tags: Office 365 Microsoft Exchange online

I 7 motivi per cui la tua Azienda non può fare a meno di Office 365


La nuova frontiera del cloud prende il nome di Office 365, suite che consente la gestione delle informazioni aziendali in mobilità e su qualsiasi dispositivo.

Office 365 integra Word, Excel, Outlook e Power Point con una serie di applicazioni aggiuntive che ottimizzano le risorse aziendali.

Nel complesso si può parlare di una suite pensata e creata per soddisfare le esigenze che al giorno d’oggi un’azienda deve affrontare. Non per nulla tutte le applicazioni sono mirate alla collaborazione condivisa tra più persone in contemporanea tramite più strumenti, il tutto in soluzione cloud; questo per un’azienda significa più flessibilità, meno oneri di gestione, costi più bassi, più produttività e accessibilità alle risorse IT.

Ma in concreto, quali sono i reali punti di forza per cui un’azienda dovrebbe affidarsi a Office365?

Catalogo corsi formazione aziendale office 365

1)      Protezione da CryptolockerA Microsoft sta a cuore la sicurezza e la privacy dell’azienda e ti offre una protezione dalle minacce degli allegati di posta elettronica: non solo antivirus ma, anche e soprattutto, con Office 365 puoi aumentare sensibilmente la protezione dagli attacchi cryptolocker fatti con gli allegati di posta elettronica

2)      Co-editing dei documenti: Mai più allegati da scaricare nelle email.  Grazie alla condivisione delle cartelle di lavoro nel cloud, ogni utente che utilizza la suite Office 365 può visualizzare la versione più aggiornata dei documenti, collaborare e apporre modifiche in contemporanea e in tempo reale con gli altri partecipanti.

3)      Versioning dei documenti: Tramite l’attività di approvazione dei documenti, è possibile nominare un gruppo di responsabili incaricati di revisionare il documento e approvarne o rifiutarne la sua pubblicazione.

4)      Planner: Ideato per la pianificazione del lavoro in team, con Planner, applicazione compresa nella suite Office 365,  puoi creare un piano di lavoro e organizzare il tuo team assegnando a ciascuno la propria attività. Inoltre, grazie alla chat e alla condivisione di file è possibile mantenersi sempre aggiornati sullo stato di avanzamento del progetto.

one-drive5)      Spazio disponibile su cloud: OneDrive for Business di Office 365 è la soluzione cloud per raccogliere le tue cartelle di lavoro in un unico posto. Da qui puoi creare, modificare e raccogliere i documenti ovunque ti trovi e su qualsiasi dispositivo, in totale sicurezza e senza doverti preoccupare dello spazio disponibile nel tuo device.

6)      Skype For Business: Pensato ad hoc per le esigenze comunicative aziendali, Skype for Business consente di creare un’unica piattaforma per le chiamate, le conferenze, i video e la condivisione. Che tu sia in ufficio, a casa o per strada, puoi effettuare, ricevere e trasferire chiamate di lavoro tramite telefono, PC e dispositivo mobile.

7)     Calendario del gruppo di lavoro: Oltre alla posta elettronica, Outlook è l’applicazione che gestisce il calendario, strumento che permette di condividere gli orari di disponibilità con i colleghi, pianificare una riunione e ricevere promemoria.

E questi sono solo alcuni dei vantaggi che la nuova suite Office 365 di Microsoft può apportare all’azienda. Insomma, possiamo constatare che Office365 è il prodotto per eccellenza per lavorare meglio, essere più produttivi e aumentare il risparmio totale, in completa flessibilità.

Office 365, in conclusione, si distingue per la sua comodità e flessibilità, proponendosi come nuovo modo di vivere il lavoro e condividere le informazioni aziendali in tempo reale con il proprio team.

Venerdì 30 Novembre 2018: QU.IN Cafè

Venerdì 30 Novembre 2018: QU.IN Cafè

Emm&mmE Informatica è stata ospite di Qu.In Cafè, trasmissione radiofonica condotta da Lapo Tasselli dove si parla di tematiche «aziendali» e «lavorative» con esperti, manager, consulenti, membri di associazioni datoriali e sindacale.

Massimiliano Ristori, C.E.O. di Emm&mme Informatica, è intervenuto parlando dei progetti di Alternanza Scuola, Smartworking e politiche di gestione aziendale.

Scarica il podcast dell'intervento

Read more

5 dicembre 2018: Office365 e Microsoft365

5 dicembre 2018: Office365 e Microsoft365

Customer Immersion Experience: Office365 e Microsoft365


5 dicembre 2018, 09.00 - 13.30




"Murate Idea Park"
Piazza Madonna della Neve,1
50122, Firenze, Italia


La Customer Immersion Experience (CIE) è workshop esclusivo e gratuito dedicato alla digital transformation nella piccola e media impresa, realizzato da Microsoft e gestito in collaborazione con Emm&mmE Informatica.

Che cosa imparerai?

Grazie alla guida di un facilitatore esperto nelle esigenze tipiche delle PMI, scoprirai come rendere il tuo business competitivo, migliorare i processi aziendali e ridurre i costi.

Durante la sessione sperimenterai la suite di strumenti di produttività aziendale, Office365 e Microsoft 365, tramite un’esperienza realistica sulle principali novità tecnologiche nell’ambito della collaborazione, della sicurezza e dell’infrastruttura cloud.

Per un’esperienza più completa si consiglia di portare con se il proprio PC.

Agenda























09.00 - 09.30 Registrazione e benvenuto a cura di Microsoft e Emm&mmE Informatica
09.30 - 11.00 La quarta rivoluzione industriale: la strada verso la trasformazione digitale
Parole d’ordine: accessibilità, integrazione, collaborazione, sicurezza e privacy
11.00 - 11.15 Coffee Break
11.15 - 13.00 Hands-on Microsoft365:
Office 365 | Windows 10 | Enterprise Mobility + Security, la più grande piattaforma per la produttività con funzionalità avanzate di sicurezza
13.00 - 14.00 Networking Lunch


 

Per iscriverti, clicca qui

Read more

14 dicembre: Microsoft e Emm&mmE insieme per Customer Immersion Experience

14 dicembre: Microsoft e Emm&mmE insieme per Customer Immersion Experience



 

 

 

 

 

L'Azure Customer Immersion Experience è un ottimà opportunità per scoprire le soluzioni Microsoft Azure che ti aiutano a rendere la tua infrastruttura più sicura, efficiente e performante.

Durante l'Azure Customer Immersion Experience ti sarà presentato:

  • come estendere il tuo datacenter su cloud con le soluzioni infrastrutturali basate su Microsoft Azure

  • come proteggere i tuoi dati

  • come impostare la strategia di disaster recovery


Inoltre, risponderemo a tutte le tue domande con esempi pratici e concreti delle soluzioni presentate.

Agenda 14 dicembre 2018



  • 09:30 Registrazione Partecipanti

  • 09:45 Benvenuto e Introduzione alla giornata

  • 10:00 Componenti di Base di Azure (Infrastruttura)

  • 11.15 Coffee Break

  • 11.30 Componenti Avanzati di Azure

  • 12.30 Scenario: Setup di una VM in Azure

  • 13.00 Network Lunch

  • 14.00 Scenario: Backup & Disaster Recovery in Azure

  • 15.30 Scenario: Estendere il proprio Datacenter su azure (VPN S2S)

  • 16:00 Coffee Break

  • 16:15 Scenario: Setup di un File Server in Azure

  • 16:45 Q&A - Conclusione


Clicca qui per iscriverti

Read more

4 Dicembre 2018: Internet of Things

4 Dicembre 2018: Internet of Things

Internet of things: Questa tecnologia può davvero rivoluzionare la gestione delle nostre aziende?

Durante l’evento gli speakers oracle e Emm&mmE Informatica, ti mostreranno alcuni esempi pratici di realtà  che hanno abbracciato questa tecnologia e di come la tua vita aziendale si semplifichi con l'adozione di questa tecnologia.

Cosa: 

Invece del solito seminario sviluppiamo un confronto su questo fenomeno che sta assumendo dimensioni importanti e che non possiamo sottovalutare. 

Agenda: 

  • 18:00 – 18:15 Benvenuto
    Massimiliano Ristori – CEO Emm&mnmE Informatica 

  • 18:15 – 19:30 IoT – Lo stato dell’arte – La tecnologia – Gli scenari imprenditoriali
    Luigi Saetta – Cloud Solution Architect Oracle

  • 19:30 - 19:45 Campus IoT wearable edition
    Ivano Greco - Founder

  • 19:30 – 20:00 GreenTata – Innovative Startup
    Lorenzo Melani – Engineer GreenTata 

  • 20:00 – 21:30 Networking Happy Hour


Quando: 

4 dicembre 2018 – 18.00  

Dove: 

Home Hotel, in Piazza Piave 3, 50122 – Firenze.   

Chi siamo: 

Oracle: è una delle più importanti società a livello mondiale in ambito informatico, specializzata nella produzione di software per la gestione delle informazioni. Oracle negli anni ha sviluppato diversi software per aiutare il lavoro delle aziende e semplificare l'organizzazione aziendale.  

Emm&mmE Informatica: è una azienda leader nel campo dei servizi ICT che opera su tutto il territorio nazionale. Collabora con multinazionali, importanti aziende italiane, piccola e media impresa e Pubblica Amministrazione, sempre con la massima soddisfazione reciproca.  

Contatti: Eleonora Alessi – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - +39.334.52.25.959 

 

Read more

Smartworking: da dove iniziare.

Quando smartworking

 

 

Workplace significa posto di lavoro. L’accezione fa riferimento a quella trasformazione profonda del mondo del lavoro caratterizzata da una nuova flessibilità portata dalle tecnologie digitali. Il concetto rappresenta l’evoluzione di quelle PDL (Postazioni di Lavoro) che, tipicamente, avevano come sede d’elezione l’ufficio. Oggi la produttività individuale è sempre più legata a quella aziendale. Il perché è noto: dall’arrivo dei personal computer prima e di Internet poi, a cui hanno fatto seguito le tecnologie mobili associate a smartphone, tablet e tutto l’ecosistema delle app nonché le tecnologie as a service legate al cloud. Il digitale ha portato a un cambiamento nei modi, nei tempi e nei luoghi del lavoro. Dal workplace 1.0 al workplace 4.0, la storia ci racconta cosa è cambiato e perché.

Workplace: non è più questione di ubicazione ma di equipaggiamento


Oggi per lavorare (cioè per scrivere, telefonare, inviare e ricevere la posta, condividere informazioni, documenti e messaggi, fare riunioni, portare avanti progetti, programmi o processi) ognuno utilizza una pluralità di applicazioni e di dispositivi. Questo in maniera sempre più indipendente da dove ci si trovi a lavorare: anche se si chiama workplace, infatti, non è più il luogo a costituire un prerequisito fondamentale del lavoro. L’abilitatore è l’equipaggiamento tecnologico (hardware e software): per questo il digital workplace impone alle imprese di impostare nuovi criteri di gestione delle identità e degli accessi, per abilitare una comunicazione che avviene in modo sempre più indipendente dal perimetro fisico dell’organizzazione. Le PDL richiedono una dotazione software che può essere configurata e distribuita in modo diverso a seconda della profilazione degli utenti: dipendenti, collaboratori, partner, dirigenti, clienti e via dicendo. Gli spazi dell’ufficio di conseguenza mutano per conformarsi alle nuove esigenze, aiutando le aziende a fare affari in un’era fatta di servizi e applicazioni che aiutano i lavoratori a operare in una dimensione bimodale, fisica e digitale.

Evoluzione del workplace: dall’1.0 alla 4.0


La Unified Communication & Collaboration, ovvero tutto l’insieme di soluzioni e piattaforme per la comunicazione, lo scambio, la sincronizzazione e l’archiviazione delle informazioni, è un capitale digitale che, grazie anche all’evoluzione della Internet of Things e del machine learning, sta influenzando i modi e i tempi del lavoro. Vediamo, in sintesi, la cronistoria dello sviluppo.

Read more

Tags: Office 365 formazione aziendale sicurezza aziendale protezione da antivirus Microsoft

Windows To Go è una funzionalità che consente agli utenti di avviare un sistema operativo direttamente da una chiavetta USB in un PC che soddisfi i requisiti minimi d’installazione di Windows 7 o Windows 8, indipendentemente dal sistema operativo in esecuzione nel PC. Nato in esclusiva con Windows 8 Enterprise, Windows To Go ora è disponibile anche con Windows 10 Pro e Enterprise.

La finalità di Windows To Go è quella di offrire supporto alle imprese per un utilizzo efficace delle risorse in differenti aree di lavoro: nello specifico, è stato progettato per consentire agli   amministratori delle imprese di fornire agli utenti una versione di Windows su immagine che rifletta il desktop aziendale e abbia la stessa gestione, permettendo al personale di accedere all'infrastruttura informatica con i dati aziendali e personali in completa sicurezza.


17140163919_d6b6df1e20_b



 Infatti, per fare in modo che i dati non vengano divulgati accidentalmente, i dischi rigidi interni nel computer host sono offline per impostazione predefinita quando viene eseguito l'avvio in un'area di lavoro Windows To Go. Analogamente, se un'unità Windows To Go viene inserita in un sistema in esecuzione, l'unità Windows To Go non verrà visualizzata in Esplora risorse.  Inoltre, per rafforzare ulteriormente la sicurezza, la chiavetta può essere crittografata durante la configurazione iniziale.



Windows To Go apporta diversi vantaggi per la gestione di molteplici scenari all’interno della propria azienda, ad esempio:

•  Visitatori esterni: immaginate un consulente esterno che deve accedere alla vostra rete aziendale solo temporaneamente: per motivi di sicurezza non volete perdere tempo preparando un computer ad-hoc per lui, mentre grazie alla chiavetta l’utente potrà utilizzare il suo computer con la versione di W10 che rispetta le vostre specifiche aziendali.
•  Lavoratori remoti: avete per caso un dipendente che per motivi medici non può venire a lavoro ma che in ufficio usava un computer fisso aziendale? Piuttosto che spendere ore in sessioni remote per potergli configurare il computer di casa in modo da accedere alla rete aziendale o assegnargli un laptop per un breve periodo, potete dargli una chiavetta Windows To Go configurata ad-hoc con la quale permettere l’accesso remoto.
•  BYOD (Bring Your Own Device): letteralmente “Porta il tuo dispositivo”, è una politica aziendale in voga attualmente negli USA e consiste nel permettere ai dipendenti di una data azienda di utilizzare i propri dispositivi personali nel luogo di lavoro, però ciò non basta nel caso di un’infrastruttura complessa: in questo caso entra in gioco il Windows To Go, che permette di configurare un computer personale con applicazioni e policy aziendali senza andare ad intaccare l'hard disk fisico della macchina.

Ebbene, i vantaggi sono molteplici e variegati, ma mirano tutti unidirezionalmente verso tre traguardi fondamentali: portabilità, produttività e sicurezza. In conclusione, possiamo appurare che Microsoft, ancora una volta, propone una soluzione completa all’avanguardia per le esigenze di mobilità aziendale, progettata per gestire e proteggere utenti, device, applicazioni (per PC o mobili) e dati.

Tags: Windows 10 Windows To Go Microsoft Sistema operativo

formazione.jpg
Fin da piccoli ci dicono che imparare è bello e che dobbiamo andare a scuola per scoprire cose nuove perché questo ci servirà quando saremo grandi.

Poi diventiamo grandi e ci accorgiamo che la curiosità è il motore della vita e che mattoncino dopo mattoncino abbiamo creato un castello, fatto di esperienze, incontri, condivisioni, confronti e storie da raccontare. Abbiamo investito nella nostra formazione, creando capitale umano e dotandoci di un valore aggiunto, unico e inscindibile, che nessuno potrà mai toglierci.

Quando siamo grandi mettiamo il nostro capitale a disposizione degli altri: insegniamo ai nostri figli, condividiamo con i nostri amici e ci confrontiamo con i nostri colleghi.
Creiamo gruppi che chiamiamo aziende e ci preoccupiamo di trasferire le nostre conoscenze ai nuovi arrivati, partecipando a nostra volta alla loro formazione.

Ogni azienda trova la sua forzanelle risorse che la compongono e riesce ad ingrandirsi quando fa della formazione uno dei suoi valori fondamentali.

Oggi abbiamo tanti strumenti a disposizione per raggiungere questo obiettivo e possiamo farlo in modo sostenibile grazie ai fondi che finanziano la formazione specifica aziendale.

Contattaci e scopri come accedere a questi fondi e fai crescere la tua azienda con i valori in cui credi.

“La mente non è un vaso da riempire, ma un fuoco da accendere” - Plutarco.

Tags: Formazione in aula formazione aziendale Formazione

ammortamento-quota-capitale-660x330-e1487591883424.jpg
Super ammortamento al 140% e iperammortamento al 250% per gli investimenti digitali sono due tra i capitoli più rilevanti della Legge di Stabilità 2017, approvata definitivamente al Senato lo scorso 7 dicembre 2016.

La Legge di Bilancio, infatti, ha confermato la proroga del super ammortamento al 140% anche per il periodo d’imposta 2017. Tuttavia, ci sono due differenze sostanziali rispetto al modello 2016: oltre ad essere state esplicitamente escluse le auto aziendali ad uso promiscuo, la maggiorazione del costo dei beni ad alto contenuto tecnologico o digitale è pari al 150% e i beni devono essere strettamente inerenti al “core business aziendale”.

Parallelamente è stato introdotto l’iperammortamento al 250% per gli investimenti in ricerca, sviluppo e innovazione (si tratta di quello che nel gergo giornalistico viene definito “bonus digitale” o “bonus innovazione”).   Si tratta di una nuova agevolazione legata all’acquisto di beni che “favoriscono i processi di trasformazione tecnologica e/o digitale in chiave Industria 4.0” e consente, inoltre, di beneficiare del super ammortamento al 140% per i software, precedentemente esclusi dall’agevolazione in quanto beni immateriali. Nello specifico:

  • L’iper ammortamento al 250% può avere ad oggetto circa 50 categorie diverse di beni previste dalle tabelle allegate alla Legge di Bilancio

  • Il periodo di riferimento è il 2017, con possibilità di concludere l’acquisto entro il 2018, purché sussistano determinate condizioni (legate per esempio al pagamento degli acconti)

  • Come previsto per il super ammortamento, anche l’iper ammortamento è esteso agli acquisti effettuati in leasing

  • Al fine di fruire dell’iper ammortamento al 250% in luogo dell'agevolazione del 140% occorrerà produrre un'autocertificazione ai sensi del Dpr 445/2000 e contattare un professionista per avere una perizia giurata qualora il costo del bene superi 500.000 euro. Tale documentazione viene richiesta al fine di accertare che gli investimenti effettuati e per i quali si richiede l’iperammortamento al 250% abbiano caratteristiche conformi a quelle che saranno richieste dalla Legge di Bilancio.


I soggetti che possono beneficiare del super ammortamento sono le imprese, ossia i titolari di reddito d’impresareddito da lavoro autonomo (tranne i contribuenti in regime forfettario) e i soggetti che si avvalgono del regime dei minimi.

Per maggiori informazioni consulta il sito del MiSE.

Tags: super ammortamento iper ammortamento legge stabilità 2017 agevolazioni imprese

image001.jpg
La Regione Toscana nell'ambito dell'Evento Annuale del POR FESR 2014-2020 (Toscana Tech),
presenta in 5 focus tematici i risultati del POR 2007-2013, i progetti significativi, le best practice e le opportunità di finanziamento del Programma.

LA TOSCANA REGIONE DI EUROPA
RISULTATI, BEST PRACTICE e OPPORTUNITA'
Firenze, 27 febbraio 2017 ore 14.00
Sala Verde - Villa Vittoria Palazzo dei Congressi

Modera: Nicola Saldutti - Caporedattore Economia, Corriere della Sera
Introduce:Antonio Davide Barretta - Direttore Generale Giunta Regionale, Regione Toscana

Ricerca Sviluppo e Innovazione
Opportunità per attività di ricerca e soluzioni innovative
Enrico Wolleb - Direttore ISMERI Europa
Elisa Nannicini - Dirigente Settore R&S, innovazione e trasferimento tecnologico, Regione Toscana

Competitività del sistema produttivo
Opportunità per l'internazionalizzazione delle imprese, strumenti finanziari, microcredito
Marco Mariani – Ricercatore Area imprese, innovazione e program evaluation - IRPET
Simonetta Baldi - Dirigente Settore politiche orizzontali di sostegno alle imprese, Regione Toscana

Industria creativa e culturale
Valorizzazione dei talenti e del patrimonio culturale per la promozione turistica integrata
Elena Pianea – Dirigente Settore patrimonio culturale, siti Unesco, arte contemporanea, memoria, Regione Toscana
Alberto Peruzzini - Direttore Toscana Promozione Turistica

Smart cities e smart communities
Mobilità e innovazione urbana: dalla tramvia dell'area fiorentina ai Piani Integrati di Sviluppo Urbano sostenibile (PIUSS)
Mariano Mirannalti - Responsabile P.O. Infrastrutture per la mobilità sostenibile, Direzione politiche di mobilità, infrastrutture e trasporto pubblico locale, Regione Toscana
Roberto Barbetti - Dirigente del Servizio Cultura e Turismo, Comune di Arezzo

RIS3 - Strategia di Specializzazione Intelligente
Obiettivi, priorità e primi risultati: Ris3 stories
Simone Bertini - Dirigente responsabile area di ricerca sviluppo locale, settori produttivi e imprese, IRPET
Roberto Pini - Direttore IFAC - Istituto di Fisica Applicata "Nello Carrara" - CNR
Massimo Aiello – Legale rappresentante Acque Industriali s.r.l.
Premiazione RIS3 Toscana Contest

Concludono
Christopher Todd - Capo Unità Italia-Malta, DG politica regionale e urbana, Commissione europea
Giorgio Martini – Dirigente DGPRUC, Agenzia per la Coesione territoriale
Angelita Luciani - Autorità di Gestione POR FESR, Regione Toscana

PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI:www.toscanatechnologica.it
SEGUICI CON #TOSCANATECH

Emm&mmE Informatica srl

Via Giacomo Matteotti 26/1
50055 Lastra a Signa (Firenze) - Italia
+39 055 8720165
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dati Fiscali

Iscritta nel Registro delle Imprese di Firenze al n° 04577140488
Capitale i.v./ultimo bilancio € 94.000,00
C.F/P.IVA 04577140488 - SDI 5RUO82D